Crisi:Il doppio gioco di Goldman Sachs sul trading in derivati

Accuse a Goldman sul trading in derivati

NEW YORK – Non è stato un regalo gradito quello che ha ricevuto Goldman Sachs dal New York Times il giorno di Natale: il quotidiano ha rivelato retroscena inediti dell’operazione Baucus, ideata già alla fine del 2006 da Jonathan Egol un giovane di 39 anni considerato un astro nascente dell’istituto. L’idea: impacchettare in strumenti “sicuri”, mutui immobiliari sempre più rischiosi, subprime inclusi, per poi venderli ai clienti. Chi comprava fidandosi del marchio Goldman non sapeva che la Banca, oltre a scaricare un rischio, stava già scommettendo contro lo stesso strumento, contribuendo alla caduta del mercato.

Continua a leggere l’articolo sul sole24ore.it

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Crisi Mondiale, Economia, Rassegna Stampa. Contrassegna il permalink.