L’ealtà fiscale e inefficienza della spesa pubblica

Clicca sull’immagine per ingrandirla

L’ealtà fiscale e inefficienza della spesa pubblica (Tax morale and public spending inefficiency)

Fonte: Banca D’Italia Working Papers novembre 2009

Il lavoro sottopone a verifica empirica l’ipotesi che la lealtà fiscale, definita come propensione individuale a ottemperare spontaneamente ai propri obblighi fiscali, dipenda, oltre che da alcune variabili socio-demografiche, anche dal grado di efficienza con il quale lo Stato offre ai cittadini beni e servizi pubblici.

Tale fenomeno è un tema di grande rilevanza in Italia dove l’ampiezza dell’economia sommersa è superiore a quella media dei principali paesi industrializzati. Nell’esercizio empirico si pone in relazione la lealtà fiscale stimata per un campione di individui con l’inefficienza dei Comuni dove gli stessi individui risiedono.

I risultati indicano che l’inefficienza della spesa pubblica ha un effetto negativo e significativo sulla lealtà fiscale dei cittadini.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Banca D'Italia, Crisi Mondiale, Economia, Papers, Politica. Contrassegna il permalink.