Crisi: Eutopia di John Maynard Keynes

John Maynard Keynes “Eutopia”

Proposte per una moneta internazionale a cura di Luca Fantacci con un contributo di Zhou Xiaochuan.

pagine 192 -€.19,00 -Anno 2011

“Non utopia, ma eutopia.” Così Keynes aveva definito la sua proposta per una moneta internazionale: non un piano irrealizzabile, ma un progetto che può aver luogo e che sia in grado di creare uno spazio ben compaginato per un incontro equilibrato tra i popoli.

Oggi, a più di tre anni dallo scoppio della crisi finanziaria che a partire dal 2007 ha causato una diffusa instabilità, non s’intravede ancora il ritorno all’equilibrio dell’economia mondiale. Al contrario, gli squilibri globali hanno continuato ad aggravarsi. E non potranno che aumentare, finché si continuerà a usare una moneta nazionale, il dollaro, come moneta internazionale. La conferenza di Bretton Woods, che nel 1944 ha sancito tale identificazione, è stata un’occasione mancata. Sul tavolo negoziale c’era un’alternativa che avrebbe potuto favorire uno scambio equo e pacifico fra le nazioni: la proposta elaborata da John Maynard Keynes per conto del governo inglese, qui tradotta per la prima volta in Italia.

Oggi, mentre la crisi persiste e minaccia di estendersi ai debiti sovrani, il Piano Keynes è tornato di grande attualità. In un recente saggio, qui riprodotto, il governatore della Banca Popolare Cinese, Zhou Xiaochuan, ha suggerito che, se fosse stato adottato, avrebbe consentito di evitare gli attuali squilibri finanziari, con le tensioni geopolitiche che ne conseguono.

John Maynard Keynes (1883-1946), comunemente associato alla promozione dell’intervento pubblico in economia, dedicò la parte più originale e più attuale della sua opera, a partire dal Tract on Monetary Reform del 1923, alla riforma del sistema monetario.

Luca Fantacci, studioso di storia monetaria e finanziaria, insegna all’Università Bocconi di Milano.

Ha scritto, con Massimo Amato, Fine della finanza. Da dove viene la crisi e come si può pensare di uscirne (Donzelli, Roma 2009) , ha curato la raccolta di scritti di Keynes,Risparmio e investimento (Donzelli, Roma 2010). E ha scritto La moneta. Storia di un’istituzione mancata ( Marsilio 2005)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Crisi Mondiale, Democrazia, Economia, Libri, Politica. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...