La Crisi Italiana non è un problema,arrivano i soldi Cinesi.

Le promesse Cinesi sono come quelle di Marchionne.

Super Mario a Seul incassa dal cinese Hu Jintao l’apertura di credito più interessante nella girandola di bilaterali avute a margine del summit di Seul.L’uomo forte di Pechino, infatti, promette di «incoraggiare» gli investimenti cinesi in Italia, sia istituzionali che privati. Una prospettiva non da poco visto che è statale uno dei più grandi fondi sovrani al mondo, il China Investment Corporation (Cic). Un colosso da 450-550 miliardi, come sanno bene gli Stati Uniti il cui debito è in gran parte custodito nei forzieri d’Oriente.

Peccato che le promesse sugli investimenti dei Cinesi siano come quelle del “Piano per L’italia” di Marchionne,ogni tanto rispuntano (la Cina doveva investire anche in Grecia,ma di Cinese in Grecia non ci sono neanche i turisti, cosi come del “Piano per L’italia” in Italia gli unici investimenti fatti sono quelli per la pubblicità del progetto.

I motivi per cui la Cina non investirà in Italia ma probabilmente rallenterà i suoi investimenti nel mondo sono sintetizzati in questo articolo di Federico Rampini.

In Italia i problemi si aggravano giorno per giorno nell’indifferenza politica. Sempre più spesso leggiamo di Operai e imprenditori che si tolgono la vita, un gesto estremo dettato dalla disperazione di chi subisce i costi della crisi senza esserne stato l’artefice. Sempre più spesso si legge della stretta creditizia attuata da Banchieri arrogati a capo di banche che sarebbero fallite a causa dei loro errori se la BCE non gli avesse prestato i nostri soldi ( nel senso di pubblici) all’1%. Questi banchieri si permettono di affermare ” siamo imprese private scegliamo noi deve investire il denaro” Forse sarebbe anche giusto se stessero in piedi con le loro gambe. Ma non è cosi e all’ora se vuoi aiuto dal sistema devi anche avere la tua funzione per la crescita economica del sistema in cui operi,è un fatto di convivenza sociale.

La BCE attua la politica Monetaria tramite le Banche private se loro non erogano credito la cinghia di trasmissione si blocca in banca,di fatto le banche usano il denaro pubblico (di noi tutti) per speculare.

MA LA POLITICA ITALIANA COSA STA FACENDO?

Niente! i partiti vivono sul pianeta papalla e Monti è più ideologizzato di Mao Tse Tung.

Quali previsioni per L’Italia?

Queste:

Passera: “Anno di piena recessione”

Ocse: Pil italiano a -1,6% nel primo trimestre

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Crisi Mondiale, Democrazia, Economia, Politica. Contrassegna il permalink.