Spread:Per i mercati fra Monti e Berlusconi non c’è differenza!

Sul fronte obbligazionario lo spread Btp/bund è in rialzo a quota 439 punti e sul mercato secondario il rendimento dei Btp decennali viaggia al 5,8%. Nuovo minimo storico per il bund a 10 anni: 1,41%. La Spagna ha raccolto 2,49 miliardi di euro con l’emissione di titoli di stato triennali e quadriennali. Il Tesoro ha fatto il pieno riuscendo a collocare l’ammontare massimo previsto di titoli governativi ma, a causa del deterioramento del rischio paese, i tassi offerti sono dovuti salire. Lo spread bonos/bund è ora a 485 punti e il rendimento del decennale al 6,26%. Secondo i guru dell’economia il problema è il debito pubblico, peccato per loro che il debito pubblico Giapponese che è al 225% è li ha dimostrare l’infondatezza delle loro tesi, di fatto nonostante che il rapporto debito/PIL sia stratosferico il Giappone paga meno della Germania per collocare il suo debito sul mercato. Come mai?
E chi lo sà! Una volta si sarebbe detto:lo stato ha una banca centrale che stampa moneta per suo conto,di conseguenza, se ha un debito nella propria valuta non può fallire perchè rimborsa sempre i suoi creditori. Nessun ente privato può detenere denaro in quantità superiore ad una banca centrale (in teoria, deve finire la carta o l’inchiostro per far smettere di stampare moneta a una banca centrale.). Ma erano altri tempi, poi è nato lo spread,le agenzie di rating sono passate a dare giudizi di merito creditizio dai privati agli stati. Ora è un’altra epoca,si chiama progresso,le banche fanno ottimi affari e i cittadini rimangono disoccupati e nel loro interesse i governanti gli obbligano a fare l’austerity che fa “bene” alla crescita; in quanto:è un atto di privazione e ristrettezze personali,ma che fa bene al risanamento dei conti pubblici. Tradotto: Lo spread drena denaro dagli stati agli speculatori privati,è una tassa occulta imposta ai cittadini che devono pagare i debiti dello stato.Uno che non è più in grado di difendere l’interesse pubblico dalla speculazione finanziaria.E PER FORTUNA CHE MONTI C’E’!
MA IL MERCATO E’ INDIVIDUALISTA….. E SI SA’ FIN DAI TEMPI DI A. SMITH CHE E’ EGOISTA,DI CONSEGUENZA SE NE FREGA DEL PROF. MONTI E DELLE SUE PREDICHE INUTILI.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Crisi Mondiale, Democrazia, Economia, Politica. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...