Crisi: Bill Clinton resuscita la “terza via”

Clinton: “Una nuova terza via per superare la grande crisi” Ma come se è stata proprio l’idea di “terza via” a portarci dritti dritti in questa crisi, è proprio vero i politici di politico hanno ben poco, mi sembrano tutti dei venditori ambulanti.

Peter Druker dava consigli ai manager, sostenendo che erano le domande giuste che indirizzavano alla risoluzione dei problemi,un esempio: “se vuoi acquisire quote di mercato non domandarti perchè il 30% dei tuoi clienti compra i tuoi prodotti, ma domandati il perchè il 70% non li compra”.

Queste domande sono lungimiranti e spesso fanno la differenza fra imprese, ma se adottate in politica rischiano di fare danni, la politica deve agire per soddisfare esigenze che devono trovare un equilibrio fra interessi del corpo sociale composto dagli elettori (l’attuale) e l’idealità (il futuro).

Bill Clinton è diretto responsabile per la peggiore crisi economica dai tempi della Grande Depressione.

L’ex presidente Bill Clinton, poco prima di lasciare l’incarico  autorizzò la legislazione che cambiava le regole del gioco e pose fine alle norme sensate imposte a Wall Street durante la Grande Depressione.

E’ stato Clinton che ha collaborato con i Repubblicani nell’invertire l’eredità del New Deal di FDR, aprendo le porte di avarizia illimitata che ha quasi annegato l’economia mondiale durante il regno di George W. Bush.

Oggi è conveniente ignorare il Financial Services Modernization Act che Clinton ha promulgato per porre fine sbrigativamente alla barriera del Glass-Steagall Act contro la commistione tra banche di investimento e banche commerciali.

In conclusione, più che di “terze vie” gli elettori sono alla ricerca di una “via certa” che migliori il loro futuro visto che sono i molti a cui dovrebbe guardare il partito democratico e questo è decisamente in contraddizione con gli interessi dei pochi che sono i finanziari a cui  guardano le forze di destra-liberiste.

CHE SIA ARRIVATO IL MOMENTO CHE IL CONSIGLIO DI DRUKER SIA USATO DAGLI ELETTORI PER DECIDERE COME SPENDERE IL LORO VOTO PER OTTENERE UN DIVIDENDO POLITICO?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Crisi Mondiale, Democrazia, Economia, Euro-crisi, Politica. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...